Il rilassamento guidato

Il rilassamento guidato è uno stato di rilassamento indotto grazie all’utilizzo di tecniche specifiche che coinvolgono sia la mente che il corpo, in particolare l’apparato respiratorio. E’ molto utile in casi di ansia, stress eccessivo, insonnia, momenti negativi della vita durante i quali si rende necessario rivivere momenti e sensazioni di gioia e relax sepolti nella memoria.

Generalmente questi stati possono essere indotti durante sedute di autoipnosi o di ipnnosi con un ipnotista esperto che agisce inizialmente sulla regolarizzazione della respirazione, perché è dall’ossigenazione corretta del corpo che inizia uno stato di rilassamento, per poi iniziare a focalizzare la mente su immagini piacevoli e rilassanti che inducono il paziente a rivivere sensazioni positive archiviate nella memoria.
Dopo alcune sedute guidate il conduttore può insegnare al paziente tecniche di autoipnosi per poter rivivere a casa la stessa sensazione di rilassamento guidato.

Cos’è e come raggiungere stati di rilassamento condotti o autocondotti?

La base di questa tecnica è la concentrazione della mente su una sola idea, monoideismo. Le tecniche per raggiungere lo stato di trance attraverso il monoideismo sono molte ma basate tutte su questo primo concetto. Che lo si chiami stato meditativo, ipnosi o trance, il risultato ottenuto è lo stesso. Un metodo semplice e molto utilizzato è il “Relaxation response” del dottor Benson. Questa tecnica molto basilare è utile per comprendere le fondamenta del rilassamento guidato. Benson consiglia infatti di rilassarsi, regolare la respirazione e concentrarsi
su una singola immagine per 10/20 minuti.

Gli occhi chiusi che associamo spesso alla meditazione e all’ipnosi non sono indispensabili ma aiutano a raggiungere lo stato in un tempo breve. Un metodo più elaborato è quello di Betty Erickson, che consiglia di concentrarsi su una cosa che non ci piace e trasformare questa immagine in positivo.

Il risultato di queste tecniche, dal monoideismo all’ipnosi alla meditazione dello yoga, è un rilassamento che non si era mai provato prima. Al termine della seduta o della meditazione ci si sente felici, rinvigoriti, pieni di energia positiva e riposati più che dopo una notte di sonno. Inoltre concentrarsi su noi stessi così intensamente e in maniera esclusiva ci fa riscoprire attitudini e aspetti della nostra mente dimenticati o mai conosciuti.

A risentire positivamente del rilassamento guidato è quindi sia nel corpo con la regolazione della respirazione e quindi della pressione sanguigna, sia nel corpo aumentando la capacità di mantenere la calma, rilassarsi, rigenerarsi dalla vita caotica che viviamo ogni giorno.
La differenza tra queste tecniche, oltre che nel metodo, sta nel fatto che la maggior parte di esse necessitano di un apprendimento (lo yoga ad esempio), a volte lungo per riuscire a raggiungere questo stato (il samadhi). L’unica ad assicurare un risultato pressoché immediato e senza bisogno di diventare esperti nella tecnica è l’ipnosi condotta da un ipnotista.

Leggi di più anti invecchiamento.