Come rimuovere i graffi dalla carrozzeria?

La carrozzeria di un’auto, di solito, rappresenta il primo motivo per il quale un automobilista sceglie di acquistare una precisa auto preferendola a tutti gli altri modelli dello stesso genere esistenti. Di solito, infatti, fatte salve tutte le considerazioni che possono riferirsi al prezzo, alle dotazioni di bordo e alla qualità costruttiva, e appurata la sostanziale equivalenza tra due o più modelli distinti, quasi tutti gli automobilisti si lasciano guidare dal proprio gusto estetico scegliendo il modello con la carrozzeria più gradevole.

Di conseguenza preservare il più possibile inalterate le grintose, eleganti o dinamiche linee di un veicolo rappresenta un principio fondamentale a cui sempre meno automobilisti (silux-auto.it) riescono a rinunciare. Purtroppo, però, l’utilizzo giornaliero di un veicolo porta in dote numerosi avvenimenti che portano a segnare in maniera più o meno profonda la vernice di ogni auto, causando graffi, striature e segni di vario genere.

Quali prodotti usare?

Per fortuna il mercato dei prodotti per auto è ricco di proposte studiate per rimediare autonomamente ai danni causati dai piccoli incidenti, dai danni di parcheggio e dalla propria e altrui incuria sulla carrozzeria delle automobili.

Se, ad esempio, si fosse graffiato un paraurti durante un parcheggio complicato, sarebbe possibile rimuovere (o perlomeno attutire) gli effetti dell’impatto attraverso l’uso di cere e polish per carrozzerie. Quest’ultimo ha un carattere meno aggressivo e si presta pertanto alla lucidatura della vernice o, al massimo, alla rimozione di piccole strisciate superficiali. La cera per carrozzerie ha invece caratteristiche molto abrasive, quindi è capace di intervenire più a fondo. Occorre comunque utilizzare in maniera attenta questo strumento in quanto la sua aggressività potrebbe portare ad una scoloritura della vernice qualora si eccedesse con le dosi utilizzate.

Ovviamente, entrambi i prodotti possono essere utilizzati in maniera funzionale ed efficace solo per rimuovere i graffi superficiali dalla carrozzeria di un’automobile. Se, al contrario, la carrozzeria dovesse presentare dei punti in cui, a causa di un impatto, la vernice si fosse staccata, la cera o il polish non si rivelerebbero sufficienti a celare il danno e sarebbe necessario affidare il proprio mezzo di trasporto alle cure di un carrozziere.

Gli altri prodotti per la carrozzeria

Chi usa spesso l’auto sulle strade extraurbane o sulle autostrade, ha sicuramente dovuto in più di una circostanza far fronte alle conseguenze che l’investimento di moscerini e di altri insetti ad alte velocità provoca sul frontale della propria vettura. Infatti, dopo frequenti sortite autostradali, anche a seguito di un lavaggio, il muso di una vettura utilizzata sovente in autostrada tende ad essere segnato da numerosi puntini chiari.

Tale sgradevole effetto ottico può essere rimosso, o perlomeno attutito, utilizzando appositi prodotti pensati proprio per riportare nelle condizioni originali anche la vernice delle auto più segnate da questo sgradevole impedimento.

Tra i numerosi altri prodotti pensati per migliorare l’estetica delle auto, ne esistono inoltre molteplici dedicati al ripristino del colore originario di tutte le parti in plastica che col tempo, complice l’azione del sole, tendono ad ingrigire.